Cos’e’ la Psicologia Positiva

Forse hai gia’ sentito parlare di Psicologia Positiva e ti stai chiedendo esattamente che cosa sia?
Io l’ho scoperta quasi per caso qualche anno fa.
E forse in fondo non e’ stato davvero per caso, dato che tutto cio’ che riguarda lo sviluppo e la crescita personale mi hanno da sempre interessata moltissimo. 
La forte attrazione per la Psicologia Positiva mi ha spinta a volerne sapere di piu’ e ho deciso di approfondirne lo studio seguendo dei corsi specifici e certificati.

Seguimi e ti illustro quello che ho imparato!

COSA E’ LA PSICOLOGIA POSITIVA

girasole dettaglio, cosa e' la psicologia positiva
Foto di David Travis su Unsplash

La PSICOLOGIA POSITIVA e’ la scienza che studia tutti gli aspetti che contribuiscono a rendere la vita piu’ piena, appagante e soddisfacente.

La psicologia positiva vuole rispondere in maniera scientifica a domande “antiche” quali:

  • come si puo’ definire e misurare la felicita’?
  • come si puo’ incrementare il proprio benessere?
  • quali sono i fattori che contribuiscono a vivere e lavorare con soddisfazione? 

L’obiettivo della Psicologia Positiva e’ quello di aiutare le persone a trovare un senso e a sentirsi realizzate nella propria vita.
Vuole per esempio aiutarle a riconoscere e utilizzare le proprie forze caratteriali, a provare piu’ emozioni positive e  cosi’ vuole contribuire a rendere la societa’ piu’ positiva.

STORIA DELLA PSICOLOGIA POSITIVA

Bambino meravigliato, Storia della Psicologia Positiva
Foto di Ben White su Unsplash

Formalmente la Psicologia Positiva e’ stata fondata da Martin Seligman, psicologo statunitense, quando nel 1998 venne eletto a presidente della APA (American Psychological Association),  ma le sue radici sono in realta’ ben piu’ antiche, e vanno indietro nel tempo fino ad Aristotele,  poi successivamente Abraham Maslow, Viktor Frankl e Carl Rogers

Prima di battezzare ufficialmente la Psicologia Positiva come un nuovo ramo della moderna psicologia, Martin Seligman si era occupato per anni del tema della depressione, una delle malattie piu’ diffuse attualmente nei paesi a reddito medio-alto.
Martin Seligman si rese conto della necessita’, per i singoli individui ma anche per l’intera societa’, di ricercare scientificamente metodi efficaci per consentire alle persone di vivere in uno stato di benessere psichico
Si rese conto che il solo focalizzarsi sulla riduzione dei sintomi della depressione non era garanzia sufficiente per una vita realizzata, piena e felice. 

La Psicologia Positiva va a cercare con un approccio scientifico le fonti del benessere psichico, andando ben oltre la precedente enfasi su malattia e disturbi psichici. 
La salute psichica e’ infatti piu’ di una assenza della malattia.
L’obiettivo e’ quello di focalizzarsi non solo sulle debolezze, bensi’ anche sulle forze, quello di usare il nostro tempo non solo per riparare cio’ che e’ rotto bensi’ anche per costruire il meglio nelle nostre vite.
La Psicologia Positiva va quindi vista come una parte complementare alla psicologia classica “curativa”. 

La Psicologia Positiva non intende ignorare i problemi, che esistono e sono reali, e neppure va confusa con il “pensa positivo”, il “positive thinking”, che non ha un fondamento scientifico!

POSSIBILI CAMPI DI APPLICAZIONE DELLA PSICOLOGIA POSITIVA

Padre con bimbo che gli sorride, Psicologia Positiva, Applicazione in famiglia
Foto di OPPO Find X5 Pro su Unsplash

La Psicologia Positiva trova applicazione pratica in diversi ambiti, te ne elenco alcuni qui di seguito:

  • Educazione: puo’ aiutare ad incrementare la motivatione, le emozioni positive e la creativita’ in ambito scolastico
  • Psicoterapia: sviluppa approcci che contribuiscono a generare speranza, senso della vita e autoguarigione
  • Famiglia: migliora la comprensione delle dinamiche famigliari, aiuta a valorizzare le forze caratteriali di ciascuno
  • Lavoro: aiuta a sentirsi maggiormente coinvolti nelle proprie attivita’ lavorative, generando momenti di “Flow” piu’ numerosi
  • Crescita personale: ti aiuta a diventare chi sei veramente, te stesso

 

Per concludere, puoi immaginarti la Psicologia Positiva come una cassetta degli attrezzi…attrezzi che ti consentono di costruire su misura tutto cio’ che ti serve per vivere una vita piena e felice.  

Seguimi se ti interessa saperne di piu’!

 

 

Fonte:  “Positive Psychologie, Ein Handbuch für die Praxis”, Daniela Blickhan